Aree di applicazione​

 

 

 

 

 

Aree di applicazione​

 

 

Refrigerazione

In un impianto di refrigerazione, gli scambiatori termici sono collegati da tubazioni all’interno delle quali scorre il refrigerante, allo stato liquido o gassoso. Sulle superfici dei tubi che operano a temperature inferiori a 0 °C, il vapore acqueo presente nell’aria si condensa e congela istantaneamente.

La formazione di acqua di condensa accelera la corrosione dei componenti dell'impianto e può provocare al formazione di muffe che possono contaminare gli ambienti, i materiali presenti in questi e non da ultimo le persone. La formazione di ghiaccio inoltre, riduce drasticamente l'efficienza dell'impianto riducendone anche le aspettative di vita.

La scelta del modello, il corretto dimensionamento dello spessore e la corretta installazione dell’isolante sono fondamentali per l’efficienza dell’impianto:

 

 

Resistenza all’umidità

Evitare l’ ingresso di umidità nella struttura del materiale impedisce un aumento della conduttività termica. Kaiflex, avendo una struttura a micro cellule chiuse, resistente all'umidità, mantiene un efficace isolamento per lunghi periodi di tempo.

Protezione anti-microbica

Resistendo all’umidità e incorporando additivi antimicrobici, Kaiflex offre una protezione contro la formazione di muffe e la proliferazione di batteri.

Barriera al vapore acqueo

Le caratteristiche tecniche di Kaiflex non richiedono che sia applicata esternamente una barriera al vapore acqueo addizionale.

Riduce i ponti termici

Punti non isolati come sostegni, valvole e flange creano ponti termici che causano una elevata dispersione di calore. I materiali Kaiflex consentono di isolare facilmente questi punti difficili, riducendo così il numero di ponti termici ed il consumo di energia.